sabato, Febbraio 24, 2024
HomeSportRoma è una capitale del gaming

Roma è una capitale del gaming

Il mondo del gaming, del fantasy, del cosplay e di tutto ciò che vi ruota attorno è ormai una realtà che appassiona milioni di ragazzi ogni anno. E anche in Italia questa passione è diventata importante. Lo testimoniano i tantissimi appuntamenti che in tutti i mesi dell’anno esistono in giro per il Paese. Sono occasioni non solo di ritrovo tra amici e gente che porta avanti la stessa passione, discutendo, parlando delle novità o dell’ultimo Manga appena letto. Ma è l’occasione anche di incontrare streamer, influencer, divulgatori, ma anche esperti e star del mondo di questa arte per apprendere i segreti del gaming così come dell’animazione. In questa grande baraonda di passione per il fantasy non poteva non prendere il suo spazio il Lazio e Roma in particolare. Anche qui ogni anno si organizzano fiere ed eventi specializzati. Un momento per assistere certamente a talk ma anche show di artisti di fama internazionale ma anche l’occasione per conoscere tutte le novità in tema di tecnologia e hi-tech, soprattutto per quanto riguarda il mondo del gaming che dalle tradizionali console arriva alle piccole app free per smartphone o tablet e dalle piattaforme cloud giunge fino alle sale da gioco digitali con giochi di carte o slot. Cercando maggiori informazioni sui diversi bonus senza deposito da 1000 euro si nota come l’offerta di queste sale virtuali sia particolarmente ampia per rispondere alle varie tipologie di utente e di come questa tipologia di giochi sia davvero parte integrante del panorama vasto del mondo del gaming, assurgendo ad esempio perfetto di ciò che si intende come sviluppo tecnologico applicato all’universo videoludico. Dove vedere e testare con mano nella Capitale tutto questo, è presto detto.

Gli eventi a Roma

Giocare alla Playstation o alla Xbox, vestirsi come il personaggio preferito di un Anime o di un Manga, essere master in un torneo di D&D. Sì, è vero potrebbero essere colte come attività da ragazzini, momenti infantili di un giochino di poco conto. Ma ormai non è più così. L’attrazione verso i videogiochi, che ormai sono delle vere e proprie opere d’arte visive e interattive, verso la cura dei dettagli delle storie animate, sempre più profonde con trame intricate e personaggi dal profilo psicologico ed emotivo sempre più complesso, attirano milioni di persone in tutto il mondo attraversando trasversalmente ogni tipo di generazione possibile. Dall’adolescente all’adulto tutti in fondo amano la finzione cinematografica o digitale. E se in Italia si moltiplicano le fiere e gli appuntamenti a tema, Roma non manca di esserne protagonista. Il più famoso tra tutti è il Romics, giunta ormai alla trentesima edizione, organizzando mostre e mercatini di fumetti, con i cosplayer, creator e influencer (che a loro volta hanno un progetto dedicato di social housing per content creator) che attraversano gli stand della fiera e una sezione dedicata interamente ai videogiochi. Si organizzano talk, dibattiti ma anche tornei che coinvolgono tutto il pubblico.

Frequentatissimo è anche il Game Vintage Market, che prende in considerazione in particolare i retrogames, le carte gioco collezionabili e i giochi da tavolo. Un evento settoriale, così come lo è l’Egr Italy Briefing, più improntato agli affari e alle occasioni di business, un evento B2B del gaming insomma, per aziende ed operatori specializzati che vogliono ampliare i propri affari. Ma da non perdere è il Vigamus, il museo presente a Roma dedicato ai videogiochi. Un’esperienza unica attraverso un’esposizione di decenni di storia del videogioco, dai vecchi cabinati che erano presenti nei bar e nelle sale giochi, fino ai primissimi computer dove si giocava a Pong ad esempio. E naturalmente passando per le centinaia di console che sono state immesse sul mercato, alla scoperta poi delle ultime tecnologie disponibili.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments