giovedì, Agosto 11, 2022
Google search engine
HomeSocietàQuanto guadagna un capotreno? Al mese, Trenitalia, Italo, Trenord

Quanto guadagna un capotreno? Al mese, Trenitalia, Italo, Trenord

Il mestiere del capotreno è molto amato in Italia. È una figura professionale oggi quasi mitologica, tuttavia, nonostante gli anni che passano e le innovazioni tecnologiche che hanno caratterizzato il mondo delle ferrovie, rimane un punto di riferimento della nostra società.

Vediamo quanto guadagna questa figura professionale al mese e a seconda delle varie compagnie per cui lavora.

Capotreno: cosa fa?

Siamo abituati a pensare al capotreno come a quell’ufficiale che attraversa i corridoi dei treni e assicura che tutto sia in ordine e in orario. Tuttavia, come capita spesso l’apparenza inganna. Il capotreno, infatti, svolge diversi ruoli all’interno dell’abitacolo. È infatti un pubblico ufficiale, come un carabiniere o finanziere; quindi, la sua funzione principale è quella di vigilare sui passeggeri e sul loro comportamento a bordo del treno.

Insomma, il capotreno non è solamente impegnato a controllare il comportamento dei viaggiatori o la validità dei biglietti, ma anche a gestire tutto l’apparato burocratico/amministrativo.

Vediamo alcuni suoi compiti:

  • controllare il funzionamento delle porte e delle luci
  • controllare i biglietti dei passeggeri
  • effettuare multe
  • coordinare il resto del personale
  • fornire servizio di assistenza e accoglienza ai passeggeri.
  • Effettuare controlli di routine ai comandi del veicolo

Come si diventa capotreno?

Per diventare ferroviere (o capotreno) bisogna innanzitutto aver compiuto 18 anni ed essere in possesso di un diploma di scuola superiore. Fatto questo bisogna iscriversi ai bandi che regolarmente vengono lanciati per questa figura professionale (uno dei più noti è senza alcun dubbio il concorso capotreno trenitalia).

I requisiti fisici sono fondamentali per avere le carte in regola per diventare capotreno. Inoltre, bisogna avere una personalità calma e analitica, stiamo pur sempre parlando di un pubblico ufficiale il cui ruolo è fondamentale.

Quanto guadagna un capotreno?

Quanto guadagna un ferroviere? Ebbene, per capire quanto vale la busta paga di un capotreno possiamo far riferimento al contratto nazionale di lavoro della mobilità/area contrattuale, una sorta di documento che regola il settore con tutte le retribuzioni del caso.

Lo stipendio medio di un capotreno, secondo i dati del CCNL, si aggira attorno ai 1.630 euro mensili.

Trenitalia, Trenord e Italo

 Vediamo ora tre esempi di grandi compagnie ferroviarie italiane: Trenitalia, Trenord e Italo.

Trenitalia è la principale società italiana per la gestione del trasporto ferroviario dei passeggeri. Trenord è invece una joint venture, controllata dalla stessa Trenitalia, e gestisce il trasporto ferroviario in Lombardia. Infine abbiamo Italo, un’impresa che a differenza delle altre è totalmente privata.

Quanto guadagnano i capotreni in queste compagnie? Scorpriamolo insieme.

Un capotreno di Trenitalia, la principale compagnia ferroviaria italiana, percepisce circa 2.500/3000 euro al mese (lo stipendio Trenitalia dipende molto anche dall’esperienza pregressa). Chi lavora invece per Trenord riesce a portarsi a casa 39mila euro l’anno (circa 3000 euro al mese). Mentre un capotreno di Italo, leader in Italia nel campo dei trasporti ferroviari ad alta velocità, percepisce mensilmente circa 2100 euro (quindi 25.230 euro all’anno).

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments