venerdì, Settembre 30, 2022
Google search engine
HomeCucina e RicetteCotognata, la ricetta originale: ecco come si fa

Cotognata, la ricetta originale: ecco come si fa

La cotognata è un dolce tipico molto amato, dalla consistenza gelatinosa e dal colore rossiccio, preparato con la mela cotogna. Quest’ultima, è un frutto dall’odore molto intenso, ma dal sapore molto aspro, quindi non viene mangiata così com’è. Il cotogno veniva coltivato già dai Babilonesi e dai Greci, diffondendosi quindi nell’Asia Minore e nel Caucaso. L’albero ha trovato poi terreno fertile anche in Italia, dove, in alcune zone, cresce anche spontaneamente. Sono stati proprio i contadini italiani a far nascere la ricetta cotognata. La mela cotogna veniva usata inizialmente come profumatore per armadi, finché non si è pensato di cuocerla con lo zucchero per contrastarne il sapore aspro. Da ciò, si è giunti alla marmellata densa e soda che conosciamo tutti.

Cotognata ricetta: gli ingredienti e il procedimento

Le mele cotogne ricette sono di vario tipo, ma la ricetta originale della cotognata prevede alcuni passaggi specifici. Gli ingredienti sono semplici e pochi: mele cotogne e zucchero in parti uguali, più acqua e succo di limone. Vanno utilizzate solo mele cotogne mature, che devono essere tagliate a spicchi, eliminando i noccioli, i semi e tutta la peluria rimasta sulla superficie del frutto. La mela affettata va posta in una pentola con il succo di limone e l’acqua aggiunta alla pentola prima che il fuoco raggiunga il bollore. Portare a bollore le mele e cuocere fino a quando la buccia non sarà morbida.

Una volta raggiunto il giusto livello di cottura, le mele verranno scolate e passate al setaccio. Il passaggio successivo prevede un nuovo tipo di preparazione: questa volta le mele vengono poste in una pentola con la stessa quantità di zucchero. Portare a ebollizione la mela e lo zucchero, mescolando accuratamente per evitare che il composto si attacchi alla padella. Dopo l’ebollizione, continuare a cuocere a fuoco lento per una ventina di minuti, mescolando continuamente. Ancora calda, la cotognata liquida va versata negli stampini precedentemente umidificati.

La cotognata deve essere infatti posta in un ambiente fresco e asciutto all’interno dello stampo per diversi giorni. Dopo qualche giorno, il dolce può essere tolto dallo stampo e lasciato riposare nuovamente fino a quando all’esterno non si forma la tipica crosta di caramello. È importante conservarlo in un luogo fresco e ventilato per poterlo poi consumare dopo qualche giorno.

Mela cotogna ricette: varianti e come si preparano

Una tipologia di cotognata molto famosa è la cotognata siciliana, che ha alcune variazioni rispetto alla ricetta classica. In questo caso, la marmellata si prepara sbucciando la frutta e cuocendo solo la polpa con il limone. Le bucce e i noccioli non devono essere scartati e vanno lessati in acqua per circa 45 minuti. La polpa viene quindi passata al setaccio per eliminare le tracce del limone prima della cottura.

A questo punto si aggiungerà anche una pari quantità di zucchero, insieme al composto ottenuto cuocendo la buccia e il nocciolo. Quindi, continuare la cottura secondo la tradizionale ricetta della cotognata. In Sicilia vengono poi utilizzati stampi circolari, oppure decorati con fiori, frutti o altri simboli che rappresentano la regione. Solitamente, nel siracusano, viene servito come dolce a fine pasto.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments