Istanbul 10 cose da vedere: musei, dove mangiare, dove dormire

0
60

Sospesa tra l’Oriente e l’Europa, da sempre la capitale turca rappresenta una delle mete più affascinanti per chiunque. Andiamo a vedere se vi trovate ad Istanbul 10 cose da vedere.

Istanbul cosa vedere in 3 giorni

In quest’articolo, oltre ad elencare cosa vedere a Istanbul, forniremo qualche consiglio utile su dove alloggiare e cosa mangiare. Per scoprire Istanbul, però, dal patrimonio storico e culturale di Instabul e da uno dei suoi simboli: la moschea Aya Sofia. La basilica di Santa Santa Sofia fu realizzata nell’arco di 5 anni nel XVI secolo sull’onda di quanto deciso da Giustiniano: si caratterizza per l’immensa cupola e per la ricchezza della costruzione con all’interno mosaici di assoluto valore. Nel 1453 fu trasformata da chiesa cristiana in una moschea e così restò fino al 1935 quando venne indicata come sede museale. L’ingresso è gratuito ed è visitabile dalle 9 al tramonto, tranne che negli orari della preghiera.

A poca distanza da Santa Sofia sorge anche la Moschea Blu, realizzata nel 600 e caratterizzata per le quattro piccole cupole che vanno a impreziosire quella centrale e le 260 piccole finestre che creano all’interno contrasti di luce magici. Le lampade accese durante il Ramadam in quest’area creano inoltre un’atmosfera magica. Per i visitatori le regole sono le stesse di Santa Sofia, con ingresso gratuito.

Istanbul luoghi di interesse

Un’altra moschea simbolo di Istanbul è quella del Solimano che però si trova in un altro punto della città, sulla collina del Corno d’oro. I lavori per realizzarla sono cominciati nel 1550 ed hanno reso possibile la creazione di un complesso monumentale al cui interno ci sono scuole, ostelli e perfino un ospedale. Alle spalle di quest’area ci sono inoltre i mausolei dedicati al Sultano ed alla moglie Roxelana. Apertura e costo sono gli stessi delle altre sedi religiose.

Il vostro viaggio a Istanbul potrebbe prevedere anche un passaggio alla Basilica Cisterna che deve il suo nome al fatto che nacque su volere dell’imperatore Giustiniano come deposito per l’acqua per garantire il rifornimento idrico della città.

Se volete sapere cosa visitare a Istanbul non potete rinunciare all’edificio più bello dell’intera Turchia: si tratta di Palazzo Topkapi, l’ex dimora dei sultani dell’Impero Ottomano e simbolo del potere. Ad ordinare la costruzione di questo complesso fu Maometto il Conquistatore: da quando si è insediata la repubblica è stato trasformato in un museo. Il biglietto è di 420 Lire Turche. E’ aperto tutti i giorni dalle 9 alle 18 tranne il martedì. Un elemento imprescindibile della cultura turca è la Torre Galata che ridisegna lo skyline di Istanbul ed è il segno del passaggio genovese che l’avevano ribattezza la Torre di Cristo. Può essere una bella attrazione serale visto che è aperta fino alle 23.

Istanbul Turchia e cibo

Tra le cose da vedere a Istanbul è impossibile non citare il Grand Bazaar che ospita 4mila tra negozi, ristoranti e laboratori (chiude alle 19). Tanto della storia di questo meraviglioso Paese è presente nell’Ippodromo di Istanbul.

Visitare Istanbul è un’esperienza unica anche dal punto di vista gastronomico: non ha bisogno di presentazione il kebab, mentre vi sorprenderanno le kofte, polpetto di agnello e spezie. I locali tipi sono le meyhane, dove si mangiano soprattutto antipasti, e le lokanta, le nostre trattorie. Istanbul vanta 900 hotel: per visitare il centro è consigliabile trovare posto nel quartiere Sultanahmet. La strade dello shopping con molte strutture moderne è l’Istiklal Caddesi.

Continua e leggere su ExpoCamper