Quando esce Vatican Girl? Data ufficiale, episodi, Netflix

0
56

Dopo il grande successo di SanPa e Wanda, Netflix mette a disposizione del pubblico un’altra docu-serie, tratta da uno dei casi più noti della cronaca italiana. Stavolta il colosso della N affonda le mani nelle pagine dei quotidiani anni Ottanta, per raccontare la storia di Emanuela Orlandi: vediamo di sapere quando esce Vatican Girl e come vederla.

Vatican Girl è la docu-serie di Netflix ispirata ad una delle vicende più incredibili e misteriose dell’ultimo mezzo secolo: la scomparsa della giovane Emanuela Orlandi. Se volete la data della messa in onda, sappiate che ora non vi resta che pigiare il tasto Netflix del vostro telecomando o scegliere l’app dal dispositivo.

Le quattro puntate su uno dei casi di cronaca più scottanti della cronaca italiana è, infatti, disponibile a partire già da giovedì 20 ottobre per tutti gli abbonati alla piattaforma in streaming.

Il caso di Emanuela Orlandi tiene banco dal 1983 sulle colonne dei giornali e nei programmi di approfondimento televisivi. Nel corso del documentario in onda su Netflix, il regista Mark Lewis, che ha già curato un altro documentario di successo come Giù le mani dai gatti, ci porta all’interno della mura del Vaticano, dove si è consumato un mistero che, a distanza di quasi 40 anni, non è ancora stato risolto.

I volti della serie

Lo sforzo giornalistico che è alla base di questa è decisamente elevato perchè basato sulle testimonianze dirette della famiglia Orlandi e di giornalisti che hanno seguito il caso già dalle prime ore successive alla scomparsa di Emanuela. A far da Virgilio, nel racconto, ci sarà proprio il fratello della vittima, Pietro Orlandi. Nel racconto c’è l’impronta e la conoscenza dei fatti di Andrea Purgatori, giornalista noto anche al pubblico di La7 per le sue inchieste e gli approfondimenti su avvenimenti storici.

La serie è prodotta da Chiara Messineo, mentre per Raw i produttori esecutivi sono Tom Barry e Dimitri Doganis. Rispetto alle altre produzioni dedicate alla vicenda di Emanuela Orlandi, stavolta saranno ascoltate testimonianze rimaste finora inedite. Nell’intenzione degli autori ognuno dei quattro episodi ci fornirà un punto di vista nuovo su una vicenda che è comunque di per sè già molto conosciuta.

Il mistero irrisolto

Emanuela Orlandi aveva 15 anni quando è sparita per non tornare mai più. Era il 22 giugno 1983: la giovane viveva a Città del Vaticano. Sullo sfondo di quella scomparsa un Paese che stava uscendo dagli anni di Piombo, ma anche depistaggi, indagini e figure losche che si muovono tra alte cariche dello Stato, Servizi Segreti, Vaticano e crimine organizzato.

Le piste seguite nel corso degli anni sono state decine, ma tutte più o meno conducono nelle strade di Città del Vaticano dove viveva la famiglia in quanto il padre, Ercole Orlandi, lavorava come commesso della Prefettura presso la Santa Sede. Il sequestro per scopi economici venne scartato, ma nell’inchiesta entrò di tutto: collegamenti con l’attentato al Papa, il caso Calvi, un rapimento da parte della banda della Magliana. Vennero perquisite anche alcune tombe.

Per vedere il documentario su Emanuela Orlandi è necessario essere abbonati a Netflix. Dal 3 novembre il colosso dello streaming metterà a disposizione anche l’abbonamento Base con pubblicità che parte da 5,49 euro al mese.

Continua a leggere su MigliorTelevisore