Chi è Gianmarco Viscio? Vita privata, fidanzata, gossip, lavoro, malattia

0
65

Le immagini pubblicate dalla rivista Chi lasciavano poco spazio ai dubbi: Bebe Vio, la campionessa degli sport paralimpici, ha trovato l’amore. La rivista la immortala, infatti, mentre bacia con passione quello che viene indicato come il suo nuovo compagno.

Chi è Gianmarco Viscio?

Il bacio che lascia pochi dubbi è avvento alla terrazza del The First Music, locale romano affacciato sul Tevere. Ma chi è l’uomo che bacia Bebe Vio? Il nome del nuovo compagno della campionessa di fioretto è Gianmarco Viscio. Si tratta di un nome per nulla noto al grande pubblico visto che non appartiene al mondo dello spettacolo nè a quello dello sport ad alti livelli. Eppure Viscio risulta essere un appassionato di sport e di calcio in particolare.

Fino allo scorso anno militava, infatti, nel George Best Team, una formazione di serie B di calcio a otto. Una pratica a livello amatoriale al contrario della compagna, proiettata da tempo ai massimi risultati nelle sue discipline, nonostante la giovane età. Tra i due ci sono 5 anni di differenza: Bebe Vio ha 25 anni, mentre Gianmarco Viscio risulta essere trentenne. Il fatto che la Vio, sempre molto attenta alla privacy e restia a mostrarsi, si sia concessa gesti di affetti in pubblico, lascia pensare chi la segue che si tratti di una storia importante.

Al momento del suo nuovo compagno si sa poco altro, compreso il lavoro e vedremo se la coppia si concederà ai media nelle prossime settimane, ora che la loro relazione è venuta allo scoperto. I paparazzi raccontano che, dopo un’ora trascorsa nel locale, la coppia è andata via in auto insieme.

Campionessa di coraggio

Se del suo nuovo fidanzato sappiamo poco, di Bebe Vio, invece, si conosce la storia e la sua grande passione per lo sport. Un amore che l’ha portata a superare le difficoltà che la vita le ha messo davanti. Il suo nome completo è Beatrice Maria Adelaide Marzia Vio Grandis ed è nata a Venezia il 4 marzo 1997. Può vantare una sfilza di titoli invidiabili che la pongono tra le atlete italiane paralimpiche più vincenti di sempre nonostante abbia appena 25 anni.

Campionessa paralimpica, mondiale ed europea in carica di fioretto individuale paralimpico, Bebe è cresciuta con la scherma che ha cominciato a praticare fin da quando aveva cinque anni a Mogliano Veneto, il paese dove è cresciuta insieme ai genitori e ai tre fratelli. Il 20 novembre 2008 è la data che le cambierà per sempre la vita: viene colpita ad appena 11 anni ad una meningite talmente estesa che i medici sono costrette ad amputarle gli arti., Resta ricoverata per oltre tre mesi e segue una lunghissima riabilitazione presso un centro specializzato di Bologna.

Nonostante le difficoltà torna a scuola e soprattutto torna al suo grande amore, la scherma. Con l’aiuto di una protesi particolare, progettata per sostenere il fioretto, non solo torna a praticare il suo sport, ma anche a gareggiare a livello agonistico diventando un simbolo. Diverse associazioni e aziende (Nike, Toyota, Sorgenia) l’hanno scelta per spot pubblicitari proprio per i messaggi di coraggio e tenacia che sa trasmettere.