venerdì, Settembre 30, 2022
Google search engine
HomeSocietàFestival dell’Erranza 2022 a Piedimonte Matese, annunciato il programma

Festival dell’Erranza 2022 a Piedimonte Matese, annunciato il programma

Il 16 e il 17 settembre 2022 a Piedimonte Matese(CE) si svolgerà la X Edizione del Festival dell’Erranza. La platea di ospiti che sarà presente all’evento si fermerà a riflettere, sotto la guida del direttore artistico Roberto Perrotti, sul tema della “restanza”. Un argomento, quest’ultimo, che pone l’accento sull’importanza di mettersi in cammino, di esplorare con la mente mondi sconosciuti. “L’uomo è continuamente in viaggio anche quando pensa di sostare.” Con queste parole il direttore artistico Perrotti ha voluto cogliere l’opportunità di mettere insieme, attraverso il Festival dell’Erranza, alcuni dei più grandi autori contemporanei, per riflettere insieme a loro sulla forma più estrema del vagare: “il restare”.

Festival dell’Erranza nel Borgo Antico di Piedimonte Matese

La scelta di utilizzare come location il complesso monumentale sito in Largo San Domenico a Piedimonte è dettata dal desiderio di recuperare il senso della storia e della bellezza che trasmette questa cittadina del Medio Volturno. La presenza all’interno del borgo antico di un Chiostro cinquecentesco ha dato la possibilità alla Libreria Feltrinelli di Caserta di offrire, agli amici affezionati del Festival dell’Erranza, un banco Libri in cui immergersi nel magnifico mondo della lettura.

Festival dell’Erranza: un luogo d’incontri per “viaggiatori”

Il direttore artistico, Roberto Perrotti, ha fatto diventare il Festival del’Erranza un luogo dove si incontrano “viaggiatori” provenienti da ogni ambito culturale e artistico. Parliamo di scrittori come il dissidente siriano Mahmoud Hasan al-Jasim , le scrittrici Elisa Ruotolo e Mariolina Venezia. I filosofi storici come Marco Ravelli e Annalisa Mazzola.  L’antropologo Vito Teti che ha pubblicato di recente il saggio “La restanza”. La lista di personaggi di un certo calibro è ancora lunga e comprende nomi come quello di Greta Sala, traduttrice. Gianni Vernetti, giornalista “La Repubblica”. Massimo Bignardi, critico d’arte. Domenico Ciruzzi, avvocato e il sociologo Aldo Bonomi.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments