giovedì, Agosto 11, 2022
Google search engine
HomeSportCorrere con il caldo: benefici, i rischi, fa dimagrire, svantaggi

Correre con il caldo: benefici, i rischi, fa dimagrire, svantaggi

Sono tante le persone che, nonostante il caldo, decidono di continuare ad allenarsi anche in estate. Una delle attività più gettonate, soprattutto se si abita nei pressi del mare, è la corsa. Ma correre col caldo, comporta rischi per la salute? Fa bene o fa male? Lo vediamo in questo articolo.

Correre con il caldo: i vantaggi

Partiamo dal presupposto che se si è alle prime armi, non si deve non correre quando fa troppo caldo, per poterlo fare è necessario prendere qualche piccolo accorgimento come, ad esempio, correre con un’andatura più lenta o evitare le ore in cui il caldo è più battente.

Se invece si è già allenati e si è corridori abituali, correre quando fa caldo, vi aiuterà a migliorare le vostre performance. Correre quando il sole scotta, comporta una serie di vantaggi, ve li elenchiamo di seguito:

  1. 1. Il corpo, per poter contrastare il caldo, aumenterà il flusso di sangue verso la pelle.

2. Perraffreddare il corpo, il processo di sudorazione sarà più repentino

3. Si avrà un maggior controllo della temperatura del corpo

4. Per compensare un flusso maggiore di sangue verso la pelle, il corpo inizierà a generare più sangue che servirà ai muscoli.

4. Una sana alimentazione è una giusta idratazione vi permetterà di tenere sotto controllo gli elettroliti e, vi aiuterà nel processo di dimagrimento quindi

5. Riuscire a correre anche quando fa particolarmente caldo, Vi aiuterà a migliorare le vostre performance e vi aiuterà a migliorare la resistenza nei confronti degli sforzi.

Correre con il caldo: gli svantaggi

Non solo vantaggi, correre d’estate comporta anche degli svantaggi per il nostro corpo e per la nostra salute. Infatti, le reazioni che si manifestano con la corsa quando fa caldo, sono tutte inerenti relative al nostro aspetto corporeo. Si possono verificare una serie di problemi, soprattutto se si è dei corridori inesperti. Vediamo alcune.

Per prima cosa correre in estate, quando le temperature sono piuttosto alte, può causare spasmi muscolari. Questo accade perché il corpo perde liquidi a causa dell’eccessiva sudorazione, il problema degli spasmi, può anche non presentarsi direttamente durante la corsa, ma arrivare anche dopo ore dall’allenamento. Soprattutto se non si è abituati a correre, si potrebbe incappare il giramenti di testa, dovuti al caldo eccessivo. Per evitare di sentirsi ancora più male, al manifestarsi del sintomo, è necessario fermarsi e reidratarsi, con dell’acqua fresca o con delle bevande energizzanti. Stesso discorso nel caso in cui si percepisca un colpo di calore. Tra le sintomatologie più frequenti per riconoscerlo vi citiamo: la perdita dell’equilibrio, un’eccessiva sudorazione, stato confusionale e disorientamento. Nel caso in cui avvertiste queste sintomatologie, vi consigliamo di rivolgervi al vostro medico.

Una serie di consigli per correre al caldo

Per poter correre sotto il sole  in totale sicurezza, vi diamo di seguito una serie di consigli da seguire, così da potervi continuare ad allenare ma in totale sicurezza. Per prima cosa è necessario che ascoltiate a fondo il vostro corpo, se vi chiede uno sforzo minore per arrivare a percorrere la distanza solita, ascoltabile. Non uscite a correre nelle ore più calde e correte lungo strade ombreggiate, non dimenticate di tenere sempre un buon livello di idratazione corporea, tenendo sempre a portata di mano una borraccia con dell’acqua fresca per evitare spiacevoli conseguenze.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments