giovedì, Agosto 11, 2022
Google search engine
HomeCasa e GiardinoPiscine da terrazzo leggere, sono davvero pericolose? Ecco la verità

Piscine da terrazzo leggere, sono davvero pericolose? Ecco la verità

Avere una terrazzo, soprattutto in estate, è una grandissima fortuna che non tutti hanno. Tuttavia, oltre ad avere un bello spazio in cui rilassarsi e prendere il sole, diventa ancora più utile (se non un vero e proprio toccasana) avere un luogo in cui fare un bagno in giornate calde ed afose come quelle estive. Non tutti possono andare in vacanza, sia per questioni di tempo che lavorative, ma avere una piscina in casa è una delle soluzioni migliori per chi è costretto in città con il solleone in cielo.

Montare una piscina da terrazzo, tuttavia, non è un’operazione affatto agevole o leggera. Bisogna prendere una serie di precauzioni per poter installare una piscina per terrazzo, anche leggera, sulla propria proprietà. Non è sempre possibile e dipende da una serie di fattori importanti, quali la portata della piscina e del balcone, il peso e le dimensioni. Bisogna, prima di installare una personalissima pool, avvalersi del parere di un esperto.

Ecco quali sono i valori tecnico-strutturali da valutare e quanto può essere pericolosa l’installazione di una piscina leggera.

Piscina terrazzo: come installarla?

Piscine per terrazzo: sono pericolose? Ecco come sceglierle

Piscine terrazzo: quali e come sceglierle? In che modo possono essere pericolose e gravare sulla struttura di un palazzo? Bisogna essere molto accorti e chiedere necessariamente il parere di un esperto: supponendo che ci siano i requisiti essenziali per una installazione sicura, bisogna assicurarsi di essere anche in possesso delle licenze richieste.

Non sempre, infatti, è possibile mettere una piscina sul terrazzo nonostante un tecnico abbia valutato il giusto rapporto peso/altezza e volume con la struttura sottostante. Spesso, infatti, bisogna chiedere un permesso apposito, che sia al Comune o al condominio. L’iter burocratico, ad esempio, è evitabile se si tratta di strutture fuori terra. In quel caso, non è necessaria nessuna licenza.

Se avvisare dell’impianto è sempre cosa buona e giusta, può occorrere fare ricorso a rinforzi strutturali. Come fare in quel caso?

Piscina in terrazzo: come chiedere i permessi per modifiche strutturali

Per poter impiantare in sicurezza la propria piscina, potrebbe essere necessario chiedere permessi per rinforzi strutturali, ma come?

Si deve, in primis, mandare una Segnalazione di inizio attività (Scia) al Comune di residenza, depositando i calcoli relativi al Genio civile. Si ricorda, infatti, che le piscine su terrazzo aumentano il valore dell’intero immobile del 20% e anche questo dato va aggiornato o notificato a tempo debito.

Ma come verificare la tenuta di un terrazzo? Vediamo i calcoli da fare!

Piscine per terrazzi: le caratteristiche da rispettare

Prima di mandare notifiche e richieste, bisogna avvalersi di alcuni dati importanti per le valutazioni di sicurezza. Sarà necessario, dunque, conoscere il peso massimo che il solaio del palazzo può sostenere.

Ciò dipende da vari fattori: i materiali impiegati nella costruzione, dalle condizioni dell’edificio e il suo stato di usura. Per avere tutte queste informazioni importanti, è fondamentale rivolgersi al costruttore. Oppure, ad un ingegnere delle strutture per la verifica di tali dati. Come media, il sovraccarico minimo corrisponde a 200kg a metro quadrato. La scelta della piscina sarà il passaggio successivo.

Piscine da terrazzo prezzi: dove cercare? Bisogna cercare, in primis, sul web. Pochi sono i mezzi più utili di internet in questo frangente. Tuttavia, ci si può anche recare in un negozio fisico adatto.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments