Breaking News

Quanto guadagna un pediatra? In Italia, privato, Asl

E’ grazie a questo gruppo di professionisti che i nostri bimbi sono potuti crescere in modo sano e sereno, sono infatti loro a preoccuparsi della salute e del benessere dei bambini. Grazie a questo articolo avremo la possibilità di conoscere in modo approfondito questo mestiere, come intraprendere questa strada e lo stipendio che permette di ottenere.

Cosa fa il pediatra?

Il pediatra può operare in più ambiti, come all’interno di ospedali, nei centri per l’infanzia e nei centri di cura, o addirittura come libero professionista all’interno del proprio studio privato. Esso viene spesso convenzionato dal Sistema Sanitario Nazionale, che dispone cinque giorni lavorativi e visite secondo appuntamenti. Questa figura può occuparsi di campagne di screening, prescrivere medicinali, esami specifici e visite specialistiche, svolgere vaccinazioni, compilare certificati e aggiornare la scheda sanitaria. Questo professionista può essere considerata come un medico a tutti gli effetti, semplicemente specializzato nella cura dei più piccoli!

Come si diventa pediatra?

Oltre che un’innata passione verso i bambini e verso la medicina, per intraprendere questo percorso è necessario possedere un valido corso di studi alle spalle…vediamolo insieme.

Prima di tutto è richiesto un diploma di scuola superiore, che permette di accedere all’università. E’ necessario poi iscriversi e laurearsi al corso di Medicina e Chirurgia (lungo sei anni), per poi frequentare la Scuola di Specializzazione in Pediatria Clinica (lungo cinque anni). Una volta completato questo difficile percorso di studi, è obbligatorio sostenere un esame che permette di entrare a far parte dell’Albo dei Medici. Una volta dentro, si verrà sottoposti a un tirocinio retribuito, questo permette di avviare la propria carriera.

E’ un lungo percorso che richiede tanta passione, tanta forza di volontà e tanta determinazione, ma è sicuramente degno di nota.

Stipendio pediatra

Lo stipendio di un pediatra si aggira intorno ai 94 mila euro lordi all’anno, che sarebbero circa 4000 euro netti al mese. Questa retribuzione cambia però in base all’esperienza posseduta e al reparto in cui si opera.

Parlando di anzianità lavorativa, un Pediatra Entry Level (ossia lavoratore da meno di 3 anni) ritira circa 48 mila euro lordi all’anno; un pediatra a metà carriera (dai 4 ai 9 anni di esperienza) guadagna almeno 90 mila euro lordi all’anno; un pediatra esperto (dai 10 ai 20 anni di esperienza) ottiene uno stipendio annuo pari a 165 mila euro lordi; infine, un pediatra a fine carriera (con oltre 20 anni di esperienza) può aspettarsi una retribuzione pari a 200 mila euro lordi.

Se dovessimo far invece riferimento alla categoria in cui si opera, uno pediatra specializzando ritira intorno ai 38 mila euro all’anno; lo stipendio pediatra ospedaliero ammonta a 71 mila euro annui; lo stipendio pediatra di base arriva 117 mila euro annui; il salario di un pediatra privato equivale a 135 mila euro annui; infine, un pediatra massimalista ritira intorno ai 223 mila euro annui.

Per quanto vario, possiamo dire che il pediatra stipendio sia valido e permetta una vita dignitosa.