Breaking News

Quanto guadagna un professore alle superiori? All’ora, stipendi 2022

Dobbiamo dire grazie a loro per la formazione e la conoscenza che ci hanno permesso di apprendere e conservare dentro di noi, dandoci tanti sbocchi lavorativi. Ma come è possibile diventare professori superiori? A quanto ammonta lo stipendio professore liceo? Continua a leggere per scoprirlo.

Come si diventa professore?

Per intraprendere questa carica è necessario aver concluso il proprio corso di studi. In caso si appartenesse al vecchio ordinamento è possibile insegnare con un solo diploma, ma solo all’interno della scuola primaria o della scuola dell’infanzia. In caso si rientrasse nel nuovo ordinamento, è invece necessaria una laurea magistrale, indipendentemente dall’ordine e dal grado. Per diventare insegnante di sostegno, è inoltre richiesta una specializzazione, ottenibile tramite uno specifico corso di specializzazione, chiamato TFA SOSTEGNO, a numero chiuso e disponibile presso le università pubbliche. In ogni caso, qualsiasi laurea permette di essere assunti in questo ruolo, ad esempio con quella in economia è possibile insegnare diritto ed economia o scienze matematiche applicate, con quella in lettere è possibile insegnare italiano e latino…e così via. Una volta che si possiedono tutti i requisiti necessari, è consigliato partecipare ad un concorso, che viene stipulato ogni due anni. E’ possibile partecipare a due tipi di bando contemporaneamente, uno dedicato alle scuole medie e uno dedicato alle scuole superiori. Qualsiasi corso extra o esperienza alle spalle permette di salire in graduatoria, indipendentemente da come vengono svolti gli esami teorici e pratici. Se esso dovesse essere superato, si dovrà svolgere un anno di tirocinio e una volta passato è possibile entrare in ruolo. In attesa della pubblicazione del concorso, è possibile lavorare come supplente, tramite la messa a disposizione.

Quanto guadagna un professore superiori?

Lo stipendio insegnante non è fisso, ma varia in base agli anni che si possiedono, l’esperienza che si ha alle spalle e il numero di ore svolte nel corso del mese. In ogni caso, in media esso si aggira intorno ai 1500-1600 euro. Lo stipendio minimo si aggira intorno ai 1250 euro ed è stipulato per tutti i lavoratori che sono nei primi 6-8 anni di esperienza, ossia alle prime armi. La cifra massima si aggira invece intorno ai 2000 euro ed è ritirato da tutti gli insegnanti che hanno superato i 35 anni di esperienza. In base all’anzianità lavorativa, il salario docente aumenta di una precisa percentuale: dai 9 ai 14 anni di esperienza è possibile trovare un aumento di 257.50 euro, dai 15 ai 20 anni di esperienza è visibile una crescita di 452.90 euro, dai 21 ai 27 anni di esperienza avviene una salita pari a 701.85 euro, dai 28 ai 34 vediamo un aumento di 870 euro, infine dopo i 35 anni di esperienza possiamo andare incontro ad un aumento di quasi 1000 euro. Lo stipendio professore superiori precario, ossia supplente, è visibilmente inferiore e varia in base alle ore svolte. In caso di una supplenza di 12 ore settimanali, lo stipendio ammonta a 1060 euro; in caso essa duri 14 ore settimanali, la retribuzione si aggira intorno ai 1210 euro; facendo riferimento ad una supplenza lunga 16 ore settimanali, lo stipendio sarà pari a 1330 euro; infine, prendendo in considerazione una supplenza della durata di 18 ore settimanali, vedremo uno stipendio netto simile ai 1450 euro.