Breaking News

operazioni binarie cosa sono

Opzioni binarie sono davvero vietate in Italia? Ecco la verità

Le opzioni binarie sono derivati, il loro valore deriva sostanzialmente da uno strumento finanziario noto come sottostante. Tali strumenti possono essere costituiti a loro volta da vari elementi: una coppia di valute, una materia prima o indice. Insomma, parliamo di strumenti i quali si basano su una scommessa che si svolge in poco più di 30 secondi.

Opzioni binarie: come funzionano?

In sostanza, operare con le opzioni binarie classiche significa scommettere se in un certo lasso di tempo (che può essere anche di 30 secondi) il prezzo del sottostante si troverà sopra o sotto un certo livello. Altre varianti possono prevedere che il prezzo di un certo asset rimanga entro un range di prezzi.

Operare con opzioni binarie come detto significa scommettere una somma in un lasso di tempo brevissimo. Il sottostante si troverà in quei pochi secondi ad essere sopra o sotto un livello valutario prima determinati. Si tratta di una operazione appunto fortemente influenzata dal tempo e dalla statistica e si chiama binaria perché gli esiti possono essere di due entità: possono fungere da guadagno o perdita.

Le tipologie di opzioni binarie

Quanto al discorso delle tipologie di opzioni c’è da dire che possono essere riassunte in tre grandi blocchi: sotto/sopra (nota anche come (alto/basso), tocca o no, range o intervallo. Spieghiamo ogni tipo di opzione.

  • Le opzioni sotto/sopra, permettono di scommettere se un prezzo ad una determinata scadenza si troverà al di sopra o al di sotto del prezzo fissato dal mercato.
  • La seconda modalità tocca o no, l’operatore scommette se il prezzo di un sottostante arriva ad un valore entro la scadenza temporale, fissata come detto sui 30 secondi.
  • Infine, nella tipologia range o intervallo si può scommettere se il valore di un sottostante sia all’esterno o all’interno del range prestabilito.

Le opzioni binarie sono vietate in Italia?

Tale domanda è semplice da rispondere perché lo scorso luglio 2019 la CONSOB ha risposto in via definitiva affermando che le opzioni binarie sono proibite da parte degli investitori in via definitiva. Sono stati valutati diversi pericolo che potrebbero manifestarsi a chi opera nel settore. Uno dei più chiari e noti è il conflitto di interessi che potrebbe nascere tra fornitore e cliente. Per questo motivo sono probabili variazioni di prezzi non proprio corrette a sfavore del cliente.

In più viene valutato che il rapporto rischio/rendimento è sfavorevole al cliente perché a parità di rendimenti del capitale investito c’è un rischio del 100% di perderlo. In breve, i trader poco avvezzi alle opzioni binarie rischiano di perdere in un solo colpo alcuni grossi capitali.

Assieme alla CONSOB anche l’Autorità europea degli strumenti finanziari è intervenuta in merito alla questione delle opzioni mettendo al bando la distribuzione e la vendita.