Breaking News

banconote

Valore euro: oggi, previsioni 2022

Il valore dell’euro è in costante oscillazione mentre perde terreno nei confronti del dollaro. Questo è sicuramente sintomo di incapacità della moneta europea di reagire a questo momento, comune a tante valute, denso di shock economici.

Valore euro oggi: la differenza col dollaro

Il dollaro nei confronti dell’euro che ora vale 1,0491, a causa delle prospettive economiche poco rassicuranti (cambio euro dollaro a favore del secondo). Secondo Jeff Ng, analista della MUFG Bank, l’euro nelle prossime settimane perderà ancora terreno. A contribuire invece la crescita del dollaro è stato il collasso cinese nelle ultime settimane e l’impennata dell’inflazione globale.

L’euro inoltre potrebbe pagare a caro prezzo il crollo della produzione industriale della Germania. Da sempre considerata la locomotiva europea gli analisti sono certi che un crollo tedeschi equivarrebbe al crollo certo dell’euro. In particolare, secondo Milano Finanza la Germania ha perso dal punto di vista della produzione industriale quasi il 4%, un numero decisamente basso per gli standard.

Previsioni 2022

Le previsioni per il 2022 non sono rosee sia dal punto di vista della sostenibilità della valuta euro, sia per quanto riguarda la crisi economica che diventerà più elevata. Il cross rate tra Euro e dollaro (dollaro euro) inoltre mette in luce un andamento in crescita fin troppo modesto che potrebbero avere un impatto negativo sulla differenza di valore con la moneta americana

Cosa impatta negativamente sull’euro?

Sicuramente la guerra tra Russia e Ucraina ha messo in risalto le già note difficoltà dell’euro di ritenersi una moneta quantomeno stabile. Difatti, il Pil europeo è cresciuto solo dello 0,2% nel primo trimestre del 2022: anche per questo motivo e nelle prossime settimane, con la situazione legata al gas russo, gli analisti finanziari prevedono una situazione di non facile gestione. L’Italia, sarà assieme agli altri paesi del sud europa, una delle nazioni più esposte a rischi inflattivi.