Breaking News

Petrolio, prezzo al barile le previsioni 2022

Il prezzo del petrolio è uno dei più preziosi in assoluto essendo una materia prima fondamentale per le economie. Tuttavia, il suo prezzo dipende molto dall’andamento dei mercati e dal modo con cui viene estratto. La quotazione non è solo fondamentale per le aziende che operano nel settore, ma anche per i governi che lo comprano per soddisfare i propri bisogni.

Petrolio prezzo al barile per il 2022

Il petrolio è una commodity e per determinare il suo andamento petrolio bisogna sapere alcune dinamiche che impattando sul Wti e sul Brent, ad influire c’è anche la questione della economia reale. Cioè se l’economia va a gonfie vele il prezzo del petrolio si ritiene in salita. Viceversa, il prezzo del petrolio viene danneggiato o comunque si abbassa.

Come si determina il prezzo del petrolio? Questa è ovviamente una domanda cruciale. Il prezzo è determinato da una costante nel mondo economico, l’incrocio tra domanda e offerta, alla pari delle operazioni di Borsa. I fattori che incidono sulla quotazione sono quattro:

  • il volume di produzione: quanto viene estratto dalle compagnie
  • la domanda: l’effettiva domanda che c’è dietro a questo bene modifica di molto la sua valutazione
  • costi di estrazione: determinanti ovviamente in chiave economica
  • accordi internazionali: anche questo parametro è estremamente determinante in quanto i momenti di crisi energetica cambiano gli assetti tra i paesi.

Per determinare il prezzo del petrolio dipendono anche fattori come le accise e l’iva, insomma le tasse che ogni paese, in questo caso l’Italia. Il prezzo del petrolio non è direttamente correlato al costo della benzina presenti nei distributori. L’accisa sulla benzina al momento è di circa 73 centesimi, mentre sul diesel è di 62 centesimi.

Prezzo petrolio: previsioni 2022

Lo scorso 8 aprile le valutazioni in merito al petrolio furono in lieve rialzo. Il greggio Wti passa di mano toccando il valore di 86,30 dollari al barile (petrolio quotazione). Mentre il Brent, il parametro che calcola il prezzo greggio del petrolio estratto del Mare del Nord, superano i 100 dollari al barile.

L’unità di misura, che è condivisa con tutte le altre tipologie di petrolio, è il ovviamente barile, che corrisponde a circa 159 litri.

Wti E Brent

Questi due concetti sono fondamentali per chi opera nel mondo dell’oro nero. Il West Texas Intermediate (noto anche come quotazione WTI) è il petrolio prodotto in Texas e viene usato come riferimento principale per stabilire il prezzo del petrolio sul mercato americano di New York. Il Brent (prezzo Brent) invece è un altro termine fondamentale ma che fa riferimento al petrolio estratto dal Mare del Nord.

l WTI e Brent monopolizzano da sempre il prezzo del petrolio, almeno per quanto concerne le attività di investimento sul petrolio. Sono stati scelti come punto di riferimento in quanto inseriti in contesti tutto sommato solidi, che favoriscono una produzione regolare, nel senso che i due valori rimangono matematicamente stabili. Ricordiamo inoltre che entrambi sono valutati principalmente in dollari.