Breaking News

Quanto guadagna un ciclista professionista? In Italia, stipendio 2022

Quando si pensa agli assi dello sport e ai loro stipendi, il primo pensiero va ai campioni del calcio, ai loro ingaggi e sponsorizzazioni stratosferici. È interessante scoprire, però, anche atleti di altri sport non se la cavano per niente male, in materia di reddito. Ad esempio, quanto guadagna, qual è lo stipendio 2022 un ciclista professionista?

Quanto guadagna un ciclista professionista? I fattori che determino lo stipendio

C’è da dire, prima di tutto, che come in altre discipline sportive, anche nel ciclismo lo stipendio di un atleta professionista è determinato da diversi fattori. Naturalmente il talento agonistico e la capacità di portare a casa vittorie e importanti risultati sportivi è fondamentale, ma dipende molto anche dal team di appartenenza. Più la squadra è ben sponsorizzata – meglio se da grossi capitali privati, come Sky, Total Energie a altri colossi – più stipendio e ingaggi sono elevati. Inoltre, se il team è accreditato ai importanti UCI (Unione Ciclistica Internazionale) la cosa si fa ancora più interessante.

Le UCI come World Tour e Pro Team sono organizzatori delle gare ciclistiche internazionali più importanti, fra cui il Tour de France, il Giro d’Italia, la Tirreno-Adriatico o la Parigi-Roubaix. Ovvio che più è blasonata la competizione, più la posta in gioco – e quindi premio e stipendio – si alza.

Quanto guadagna un ciclista professionista? In Italia, stipendio 2022

I campioni del ciclismo su strada che hanno guadagnato di più, in Italia, sono Vincenzo Nibali e Elia Viviani. Il primo, soprannominato dai fans lo Squalo, corre al momento per il team kazako Astana Qazaqstan: il suo stipendio 2022 è quotato intorno ai 2,1 milioni di euro. Elia Viviani, velocista in forze all’Ineos Grenadiers, non arriva ai 2 milioni ma si ferma, con lo stipendio 2022, a 1,9 milioni di Euro.

Quanto guadagna un ciclista professionista? Nel top ten non c’è l’Italia

Nella classifica dei 10 atleti più pagati, riportata qua di seguito, non appare nessun ciclista professionista e nessuna squadra italiani. Spiccano sul podio, Tadej Pogacar, sloveno, che guadagna intorno ai 6 milioni di euro e a seguire Peter Sagan, slovacco, a pari merito con l’inglese Chris Froome, con circa 5 milioni e mezzo di euro. Le squadre più influenti, come si nota dalla top ten dove sono riportati nazinalità e stipendio 2022 del ciclista professionista, sono la UAE Emirates degli Emirati Arabi e la Ineos Granadiers, in Gran Bretagna, e la spagnola Movistar.

  1. Tadej Pogacar – sloveno, team: UAE Emirates – guadagna 6 milioni di euro;
  2. Chris Froome – inglese, team: Israel Start-Up Nation – 5 milioni e mezzo di euro
  3. Peter Sagan – slovacco, team: Total Energies – 5 milioni e mezzo di euro
  4. Geraint Thomas – inglese, team: Ineos-Grenadiers – 3 milioni e mezzo di euro
  5. Egan Bernal – colombiano, team: Ineos-Grenadiers- guadagna intorno a 2,8 milioni di euro
  6. Michal Kwiatkowski – polacco, team: Ineos-Grenadiers – 2 milioni e mezzo di euro
  7. Julian Alaphilippe – francese, team: Quick-Step – circa 2,3 milioni di euro
  8. Alejandro Valverde – spagnolo, team: Movistar – intorno ai 2,2 milioni di euro
  9. Richard Carapaz – ecuadoregno, team: Ineos Grenadiers – 2,2 milioni di euro
  10. Wout VanAert – belga, team: Jumbo-Visma – 2,2 milioni di euro.