domenica, Gennaio 29, 2023
Google search engine
HomeEconomiaModello rli editabile 2022, come si compila? Tutte le istruzioni

Modello rli editabile 2022, come si compila? Tutte le istruzioni

L’Agenzia delle Entrate ha istituito un nuovo modello rli editabile per registrare, in men che non si dica, i contratti d’affitto. In questa nuova versione del modello rli compilabile, ci sono delle disposizioni aggiornate per compilare, in maniera accurata, un’eventuale rinegoziazione del canone. In aggiunta a ciò, qualora ci sia un incremento delle cifre previste per un determinato affitto, sarà necessario allegare l’apposito atto contenente le modifiche apportate. Ad ogni modo, oltre al caso citato poc’anzi, il mod rli editabile va impiegato anche quando si è dinanzi ad una proroga dell’affitto; in aggiunta a ciò, vanno contemplate anche quelle situazioni relative al subentro e alla cessione.

I campi del modello rli web del 2022

La nuova versione del modulo rli editabile è stata istituita il 25 gennaio del 2022 dall’Agenzia delle Entrate. L’aggiornamento in tal senso nasce dall’esigenza di ottimizzare una procedura che ha sempre visto il modello rli agenzia delle entrate come un qualcosa di particolarmente ostico per numerose tipologie di contribuenti. Le prime innovazioni di rilievo riguardano la sezione della registrazione e della rinegoziazione del canone di affitto. Qualora ci si ritrovi in quest’ultima casistica, occorre compilare i campi relativi ai dati generali, alla durata del contratto e all’importo del canone.

Se, poi, ci sono delle specifiche particolari relative al contratto d’affitto che vanno comunque menzionate, bisogna tenere in considerazione voci come Esenzioni, Casi Particolari e Pagamento intera durata. Ad ogni modo, ciò che non va assolutamente trascurata è la compilazione dei dati che qualificano la rinegoziazione. Pertanto, le istruzioni modello rli in tal senso impongono il riempimento delle date che qualificano tale processo. La data di inizio, l’ammontare del nuovo canone e tutti i dettagli del contratto completeranno in maniera appropriata questo importantissimo passaggio. Infine, la sezione III e il quadro E si focalizzano su quei contratti che, una volta registrati, prevedevano già un canone di locazione diverso.

Le istruzioni rli per opzione e revoca e i documenti da presentare

Le linee guida emanate dall’Agenzia delle Entrate suggeriscono ai contribuenti che, qualora l’esigenza lo richieda, è possibile usare il modello rli editabile anche per l’opzione o la revoca di quel regime di tassazione a cedolare secca. In più, il modello rli istruzioni si basa anche sulla comunicazione dei dati catastali della casa o della residenza concessa in affitto. Ciò che comunque non può proprio mancare è l’individuazione del codice che identifica, nel migliore dei modi, il contratto. D’altro canto, solo così si potrà calcolare l’imposta esatta da applicare a livello fiscale.

Qualora si voglia procedere con una compilazione del modulo in questione per poi consegnare il tutto all’ufficio dell’Agenzia delle Entrate, bisogna recarsi sul posto con due copie del contratto da registrare. A queste, poi, va aggiunta la richiesta di registrazione debitamente compilata. Nel caso in cui i contratti da registrare siano due, occorre delineare un elenco RR in cui bisogna indicare tutti i contratti che si vogliono registrare. Infine, non bisogna assolutamente dimenticare i contrassegni dei pagamenti previsti per l’occasione- che ammontano a 16 euro per ogni facciata del modulo compilata.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments