Breaking News

Abbazia di Valvisciolo: orari, orari messe, prodotti, biglietti, Facebook, la storia

Quando pensiamo al Lazio, inevitabilmente, ci viene in mente la città di Roma. Eppure, nonostante le sue numerose cappelle, l’arte dei Musei e la natura dei parchi che la contraddistinguono, nella regione Lazio non c’è solo la città di Roma che vale la pena di visitare. Anche la provincia di Latina ha, infatti, il suo fascino. Qui, oltre al lago e al parco, c’è l’Abbazia Valvisciola. Il nome rimanda al latino e va a indicare l’usignolo o le ciliegie della zona.

Abbazia Valvisciolo

L’Abbazia Valvisciolo Sermoneta risale al 700 e ha, quindi, elementi architettonici romanici e gotici. La sua storia è intinta di riferimenti leggendari molto suggestivi. Tra le varie congregazioni di monaci che l’hanno abitata troviamo i Templari, di cui l’ultimo bruciato vivo pare causò la rottura di alcune parti della struttura , e in seguito, i Cistercensi, ancora presenti.

Quest’abbazia Sermoneta è accessibile al pubblico in quanto ha anche un museo e uno shop inerente. Basta guardare l’immagine per renderci conto che c’è una sola decorazione a cerchio all’entrata e che non c’è l’eccesso strutturale in quanto questo contrasta con i valori essenziali delle stesse congregazioni. Infatti, anche il giardino non è molto abbondante.

Per quanto riguarda l’abbazia di Valvisciolo orari, le messe si tengono tutti i giorni eccetto il martedì. Il lunedì, il mercoledì, il venerdì e il sabato alle 7 e un quarto e alle 17 mentre il giovedì e la domenica anche alle 9 e 30 e alle 11 e 30. Ci possono essere dei cambiamenti in vista di festività. Tre ore la mattina fino a mezzogiorno e il pomeriggio due ore e mezza fino alle 17:30 è possibile visitare la struttura. In estate, di solito, gli orari slittano di mezz’ora in più.

Canali Social

L’Abbazia di Valvisciolo ha una pagina Facebook, con il numero di telefono a cui fare riferimento 3492571916 per organizzare visite e prenotare. Tra i post che possiamo trovarvi, ci sono quelli legati agli articoli giornalistici e alle reliquie dei martiri. Tra questi spicca Santo Stefano, a cui sono dedicati dei dipinti. Tra i prodotti di questa abbazia ricordiamo il miele a base di varie piante e alberi, tra cui l’eucalipto e il castagno, e la pappa reale. I prezzi si aggirano tra i 10 e 25 euro.

Infine, per quanto riguarda il prezzo dei biglietti e della visita, conviene di più fare il tour che comprendo anche il Castello Caetani e Sermoneta stessa. Tutto per i grandi costa 30 euro, 10 per i più piccoli.

Opinioni sul web

In un mondo sempre più social, anche l’Abbazia non può fare a meno della sua pagina Facebook, Eppure, coloro che hanno partecipato alla visita hanno sottolineato la pace e l’atmosfera a tratti solenne che si vive in questo ambiente. Ciò che ha attratto maggiormente i turisti è stato il silenzio che si riscontra qui, lontano dalla vita caotica a cui siamo tremendamente abituati. Sia il chiostro sia la veduta sono molto suggestivi, anche il presepe con gli effetti visivi a ritmo di musica piace molto.