giovedì, Agosto 11, 2022
Google search engine
HomeSocietàPupille dilatate è Covid? Ecco quali sono le cause più comuni

Pupille dilatate è Covid? Ecco quali sono le cause più comuni

L’apparato visivo è un organo prezioso capace di determinare la qualità della vita un individuo piuttosto che un altro. Le pupille, poi, sono una parte essenziale della propria vista che, purtroppo, possono essere soggette a dei disturbi in grado di compromettere il loro naturale funzionamento. Le pupille dilatate cause vanno, pertanto, approfondite nel migliore dei modi affinché si possa individuare la soluzione più appropriata ad un determinato problema. D’altro canto, se una patologia si focalizza su come dilatare la pupilla, è necessario fare il punto della situazione per non lasciare nulla al caso.

Pupille dilatate cause: le più comuni

Esistono innumerevoli fattori e cause che provocano il dilatamento persino delle pupille piccole. Alcuni farmaci come gli antiepilettici, la pupilla antistaminico, i medicinali per contrastare la nausea e l’atopina (utile per per controllare la miopia visiva) possono provocare un dilatare significato di un certo tipo. Per quanto riguarda una lesione oculare, si ha che fare con una problematica che danneggia l’iride di una pupilla che, quindi, diventa dilatata in modo irregolare. A quel punto, bisogna procedere con un intervento chirurgico per porvi rimedio.

La midriasi e miosi rientrano, anche loro, tra le pupille dilatate cause di cui tener conto. Le midriasi cause vanno ricercate in una manifestazione episodica di una patologia che spesso si accompagna a mal di testa, dolore agli occhi e visione sfocata. ci sono, purtroppo, anche disturbi alquanto rari come l’aniridia congenita, la quale dilata le pupille formando delle irregolarità parecchio vistose. Pertanto, occorre trovare una soluzione quanto prima poiché è spesso fautrice di altre complicazioni come il nistagmo, il glaucoma o la riduzione della vista. Stesso dicasi per la pupilla di Adie, con il diretto interessato che ha delle pupille dilatate diversamente. Tale fenomeno può essere associato ad uno scarso sviluppo dei tendini oculari.

Cosa provoca il Covid alle pupille?

Essendo un tema tristemente attuale, occorre fare un piccolo focus anche sull’incidenza del Covid sugli occhi. Ebbene, stando a quanto rivelano gli ultimi studi scientifici, il coronavirus causerebbe una forte congiuntivite. L’infiammazione che colpisce la superficie interna delle palpebre genera rossore, bruciore ed eccessiva lacrimazione. Se nel contempo le pupille si dilatano, allora è consigliabile rivolgersi ad uno specialista il prima possibile.

I rimedi per un margine pupillare dilatato

Una volta spulciate le pupille dilatate cause (alle quali si abbina anche l’anisocoria pupillare), bisogna fare il punto della situazione sui rimedi da applicare in tal senso. Se si avvertono sintomi come giramenti di testa frequenti – o se si è subito un forte trauma cranico – bisogna consultarsi con un medico poiché ci potrebbero essere i presupposti per un ictus. Diversamente, basta rivolgersi al proprio ottico di fiducia. Spesso e volentieri, il professionista di turno propenderà per un pupilla collirio, sia per pupilla nera che per pupille diverse. Inoltre, dopo un’accurata visita, è probabile che l’ottico consigli di usare delle lenti speciali per equilibrare il margine pupillare dei propri occhi. Lenti fotocromatiche e lenti a contatto protesiche sono le soluzioni migliori per trovare sollievo, soprattutto dal punto di vista estetico. In più, si ha l’opportunità di dare alla pupilla significato che si desidera.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
Google search engine

Most Popular

Recent Comments